Navigation

Usa 2020: accusatrice Biden, mi auguro che lasci corsa

Joe Biden deve fare i conti con le pesanti accuse della Reade. KEYSTONE/AP/Matt Rourke sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 maggio 2020 - 07:08
(Keystone-ATS)

"Mi augurerei che si ritirasse" dalla corsa alla Casa Bianca. Lo afferma Tara Reade, l'accusatrice di Joe Biden, nel corso di un'intervista con Megyn Kelly, ex star di Fox e Nbc. A chi le chiedeva se volesse le scuse, Reade risponde: "Penso sia tardi".

La donna, che accusa il candidato democratico alla Casa Bianca di molestie sessuali, ha assunto lo studio legale che ha rappresentato le vittime di Harvey Weinstein, l'ex re di Hollywood. Lo annuncia lo stesso studio, Wigdor LLP.

"Crediamo che chiunque sia sopravvissuto a molestie sessuali - afferma Douglas Wigdor, partner dello studio, in una nota riportata dai media americani - abbia il diritto di una competente consulenza legale e rappresenteremo Reade".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.