Navigation

Usa 2020: Biden sceglie Kamala Harris, cresce attesa convention

Joe Biden e Kamala Harris durante un dibattito televisivo lo scorso settembre. Keystone/AP/DAVID J. PHILLIP sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 agosto 2020 - 07:27
(Keystone-ATS)

Joe Biden sceglie Kamala Harris per la vicepresidenza. L'ex procuratrice della California, pragmatica e moderata, diventa così la prima donna afroamericana - ma anche di origini indiane - a essere nominata per la vicepresidenza.

Al termine di un lungo processo di selezione e quando mancano ormai pochi giorni all'avvio della convention democratica, l'ex vicepresidente scioglie le riserve: "ho l'onore di annunciare di aver scelto Kamala Harris" come numero due. Egli definisce la 55enne "intelligente, tosta e pronta per essere leader".

Biden ha ripetuto più volte di voler nominare un vicepresidente in grado di assumere il comando nel caso in cui ce ne fosse bisogno. E questo in parte per la sua avanzata età: se conquisterà la Casa Bianca, con i suoi 78 anni Biden sarà infatti il presidente più anziano mai eletto.

La senatrice scrive in un tweet che "Joe Biden può unire gli americani perché ha trascorso la sua vita a battersi per noi. Come presidente, realizzerà un'America all'altezza dei nostri ideali". "Sono onorata di unirmi a lui e di fare tutto il possibile per farlo divenire il nostro Commander-in-Chief", aggiunge la Harris.

Secondo la CNN, che alcune fonti della campagna di Biden, questi avrebbe offerto alla Harris la candidatura alla vicepresidenza americana circa 90 minuti prima dell'annuncio ufficiale.

Immediata la reazione di Donald Trump, che affida a un video postato su Twitter il suo pensiero: la "falsa" Harris e il "lento Joe sono perfetti insieme, ma sbagliati per l'America".

In un'intervista a Fox afferma poi che la californiana "è la più liberal in Senato e non so se è quello che il paese vuole". "Vuole aumentare le tasse, è contro il fracking, vuole togliere la copertura sanitaria a milioni di americani, vuole disfarsi del Secondo emendamento" che garantisce il possesso di armi. "Sono rimasto sorpreso che sia stata scelta, ha fatto molto male nelle primarie democratiche".

Scegliendo la Harris, Biden "consegna il controllo del nostro paese alla sinistra radicale che promette di alzare le tasse, tagliare i fondi per la polizia, aprire i nostri confini. Ai seggi gli americani devono respingere seccamente l'accoppiata Biden-Harris in favore del presidente Donald Trump e del suo vice Mike Pence", rincara la dose la campagna elettorale del tycoon.

A lodare la scelta di Biden è invece la Speaker della Camera dei rappresentanti, Nancy Pelosi, che definisce la nomina una "tappa fondamentale per il paese". Per Hillary Clinton la Harris è una "leader incredibile, sarà una partner forte di Joe Biden".

"Conosco la senatrice Kamala Harris ha lungo tempo. È più che preparata per l'incarico. Ha trascorso la sua carriera a difendere la Costituzione. È una bella giornata per il nostro paese. Ora vinciamo", afferma l'ex presidente Barack Obama, di cui Biden era stato vice. Con Harris "Joe ha un partner ideale per aiutarlo ad affrontare le vere sfide dell'America", aggiunge.

Soddisfatto anche Bernie Sanders: la senatrice "capisce che cosa serve per essere a fianco ai lavoratori, per combattere per la sanità per tutti e per rimuovere la più corrotta amministrazione della storia".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.