Navigation

Usa 2020: media, Obama con Sanders se vince nomination

Barack Obama sarà al fianco di Bernie Sanders qualora quest'ultimo vincesse le nomination KEYSTONE/EPA/MICHAEL REYNOLDS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 febbraio 2020 - 08:23
(Keystone-ATS)

Barack Obama ha rassicurato privatamente la campagna di Bernie Sanders che non interverrà nelle primarie e che sosterrà il senatore del Vermont se otterrà la nomination per la Casa Bianca. Lo scrive il New York Magazine, citando fonti vicine all'ex presidente.

Le rassicurazioni sono arrivate dopo che a fine gennaio la Fox aveva twittato lo "scoop" che Obama era sempre più preoccupato dall'ascesa del senatore socialista nei sondaggi e che stava considerando una dichiarazione pubblica.

Obama ha già ammonito sul rischio di un approccio ideologico e rivoluzionario ma non ha mai fatto nomi, anche se a Sanders devono essere fischiate le orecchie.

Un intervento dell'ex presidente durante le primarie, sottolinea l'entourage, dividerebbe il partito mentre l'obiettivo di Obama è quello di scendere in campo nelle elezioni generali per unirlo, saldando in un unico fronte moderati e progressisti.

Privatamente avrebbe confidato agli amici che le visioni del candidato vincente, anche se sarà Sanders, rifletteranno più strettamente di quelle di Trump non solo i suoi valori ma anche quelli dei democratici e della nazione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.