Navigation

Usa:Gore; polizia Oregon riapre caso massaggiatrice

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 luglio 2010 - 17:25
(Keystone-ATS)

Berna - NEW YORK - La polizia dell'Oregon ha riaperto il caso di molestie sessuali contro l'ex vice-presidente e premio Nobel Al Gore dopo le accuse di una massaggiatrice di Portland che nel 2006 si sarebbe vista mettere le mani addosso dall'ex numero due di Bill Clinton nella suite di un lussuoso albergo di quella citta'.
La polizia che aveva precedentemente chiuso il caso due volte non ha spiegato le ragioni del nuovo esame. Gore, che nel 2000 ha perso di un soffio la presidenza degli Stati Uniti ha categoricamente negato le accuse: "Nuove indagini sul caso vanno solo a suo vantaggio", ha detto una portavoce dell'ex vice-presidente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.