Navigation

Usa invitano formalmente Cina a negoziati su armi nucleari

Christopher A. Ford in una foto dello scorso marzo. KEYSTONE/SALVATORE DI NOLFI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 dicembre 2019 - 15:29
(Keystone-ATS)

L'amministrazione Usa ha formalmente invitato Pechino a iniziare i colloqui sul controllo degli armamenti, una mossa che la Casa Bianca spera possa essere il primo passo verso un accordo che copra gli arsenali nucleari di Usa, Russia e Cina.

L'invito ad avviare un dialogo sulla sicurezza strategica è stato fatto da Christopher Ford, il responsabile del dipartimento di stato americano per il controllo degli armamenti. "Speriamo di iniziarlo al più presto, siamo impazienti di avere una risposta da Pechino", ha twittato.

I dirigenti cinesi non hanno ancora commentato la proposta Usa, ma finora hanno ripetuto che non sono interessati a negoziare un accordo a tre con Mosca e Washington sostenendo che l'arsenale di Pechino di circa 300 bombe atomiche è solo una piccola parte di quelli americano e russo. Recentemente Mosca, dal canto suo, ha proposto di includere nei negoziati anche Francia e Gran Bretagna.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.