Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Gli Stati Uniti stanno per perdere il loro primato e si apprestano a consegnare alla Cina lo scettro di prima economia al mondo. Un sorpasso, quello della Cina, che avverrà molto prima del previsto 2019, forse già quest'anno. È quanto emerge - riporta il "Financial Times" - da uno studio dell'International Comparison Program della Banca Mondiale, aggiornato per la prima volta dal 2005. Gli Stati Uniti perderanno il primo posto che detengono dal 1872, quando avevano superato la Gran Bretagna. India terza.

Secondo lo studio, al 2011 il pil cinese è pari all'87% di quello americano: per il 2011 "gli Stati Uniti restano la prima economia al mondo, seguita da vicino dalla Cina" se il calcolo viene effettuato sul costo della vita reale, ovvero sulla parità dei poteri d'acquisto (purchasing power parity, PPP). L'India si afferma come terza economia al mondo e la top-12 include anche Russia, Brasile, Indonesia e Messico. I paesi più ricchi al mondo, comunque, continuano a rappresentare il 50% del pil mondiale nonostante abbiano solo il 17% della popolazione globale.

La ricerca ha confrontato anche il costo della vita. La nazione più cara è risultata la Svizzera, seguita da Norvegia, Bermuda, Australia e Danimarca. Gli Stati Uniti sono 25esimi, dietro la maggioranza delle economie avanzate come Francia, Germania, Giappone e Regno Unito.

SDA-ATS