Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) torna ad avvertire di non consumare miglio bruno selvatico macinato del produttore austriaco Urkornhof Kammerleithner, in cui sono stati nuovamente rilevati valori troppo elevati di alcaloidi tropanici. Il prodotto è già stato ritirato dal commercio, non potendo essere esclusi rischi per la salute, e chi ne ha in casa dovrebbe riportarlo al negozio dove lo ha acquistato.

Già lo scorso 27 febbraio l'USAV aveva emesso una raccomandazione analoga riguardanti alcuni lotti del prodotto. Il sistema di allerta rapido per gli alimenti e i mangimi dell'UE ha successivamente segnalato a Berna ulteriori lotti "difettosi".

L'avvertimento riguarda due confezioni con la dicitura "Braunhirse Wildform" da 500 grammi (lotto 60783, data minima di conservabilità 30.11.2015; lotto 60105, conservabile almeno fino al 31.08.2015) e una da un chilo lotto 60600 (conservabile almeno fino al 30.11.2015)

Gli alcaloidi tropanici sono sostanze tossiche naturali provenienti dai semi di altre piante presenti nelle coltivazioni di cereali. Possono causare sintomi acuti come stordimento, mal di testa o nausea. Le persone che hanno consumato i prodotti segnalati e presentano tali sintomi, sono pregati di consultare il medico, scrive l'USAV.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS