Navigation

UST: 18,2% degli svizzeri ha debiti o ipoteca su seconda casa

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 agosto 2011 - 10:46
(Keystone-ATS)

Nel 2008, il 18,2% della popolazione residente in Svizzera aveva debitati. Questi erano principalmente composti da crediti al consumo, ipoteche su una seconda casa e prestiti per l'avvio di una attività lavorativa indipendente. Lo ha comunicato oggi l'Ufficio federale di statistica (UST) il quale ha precisato che il mutuo per l'abitazione primaria non è stato preso in considerazione.

I crediti al consumo più frequenti sono il leasing per le automobili (10% della popolazione), prestiti per l'acquisto di mobili e elettrodomestici - congelatori, televisori, computer - (2,5%). Le persone che abitano nella Svizzera italiana e in Romandia si indebitano più facilmente (oltre il 25% della popolazione) rispetto agli svizzero tedeschi (15,4%).

Nel confronto europeo, la Svizzera ha una bassa percentuale di persone con debiti o ipoteche: la media europea è infatti del 28,2%. Tra i nostri vicini, il tasso d'indebitamento è del 18,1% in Italia, del 18,8% in Austria, del 26% in Germania e del 42,8% in Francia.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?