Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Prosegue l'evoluzione favorevole del mercato del lavoro in Svizzera: nel secondo trimestre 2012 - tra aprile e giugno - il numero degli occupati è cresciuto a 4,759 milioni, in rialzo dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2011. La crescita ha tuttavia subito un rallentamento rispetto al primo trimestre, col tasso di disoccupazione che è progredito leggermente dal 3,6% al 3,7%.

Se il numero di lavoratori di nazionalità svizzera è rimasto invariato a 3,402 milioni, quello degli stranieri è aumentato del 3,1% a 1,358 milioni, indica oggi in una nota l'Ufficio federale di statistica (UST). Nel dettaglio, gli uomini attivi professionalmente sono cresciuti dell'1%, le donne dello 0,7%.

A titolo di paragone, il numero di occupati nei 27 Paesi dell'Unione europea è diminuito dello 0,2% nel secondo trimestre, mentre in quelli della zona euro è risultato in calo dello 0,6%. Tra aprile e giugno, il tasso di disoccupazione nell'UE è salito dal 9,4% al 10,2%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS