Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Le norme della circolazione e la segnaletica stradale saranno sottoposte ad una revisione. Il progetto, che prevede una riorganizzazione delle disposizioni e un ammodernamento grafico dei cartelli, sarà sottoposto a indagine conoscitiva fino al 15 maggio. Lo indica oggi l'Ufficio federale delle strade (USTRA) in una nota.
Nel mirino dell'USTRA vi sono l'ordinanza sulle norme della circolazione stradale (ONC), datata 1962, e quella sulla segnaletica stradale (OSStr), in vigore dal 1979. Le varie disposizioni che contengono saranno completamente rivedute, in modo da rafforzare la loro "fruibilità e chiarezza".
Saranno per esempio abolite disposizioni desuete, come quelle che riguardano le rarissime "colonne di pedoni", o quelle che riguardano il divieto per i trattori di circolare su autostrade e semiautostrade, dato che su queste arterie sono ammessi solo i veicoli che raggiungono gli 80 chilometri orari.
In futuro inoltre, scrive l'USTRA, il limite di velocità all'interno degli abitati dovrà in linea di massima essere valido già a partire dal cartello di località e non più dal segnale "Velocità massima 50, Limite generale". Questa modifica, attuata progressivamente, consentirà alla Svizzera di conformarsi alla regolamentazione vigente nel resto d'Europa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS