Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Chi si farà vaccinare contro l'influenza stagionale sarà protetto anche contro il virus A(H1N1). Il principio attivo contro la pandemia, ufficialmente conclusa, è infatti contenuto nel vaccino di quest'anno.
Nelle raccomandazioni per la stagione influenzale, pubblicate sul suo sito internet, l'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) scrive che quest'anno sono in circolazione i ceppi virali A(H3N2), Influenza B e A(H1N1)-2009. Lo hanno rivelato analisi dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Il vaccino protegge contro tutti questi ceppi, compresa l'influenza suina, come rileva oggi dalla "Mittelland Zeitung".
Daniel Koch, capo della divisione malattie trasmissibili presso l'UFSP, ha spiegato all'ATS che il vaccino per l'influenza stagionale è completamente nuovo. Le dosi acquistate lo scorso anno contro il virus A(H1N1) non possono essere utilizzate.
La vaccinazione è consigliata a chi ha un elevato rischio di contagio. A costoro viene pagata dalla cassa malattia. Di questo gruppo fanno parte ultrasessantacinquenni, malati cronici (ad esempio asma) e donne incinte a partire dal secondo trimestre di gravidanza. Inoltre è raccomandata anche a chi ha contatto con persone a rischio e neonati, in particolare personale sanitario, e a chi ha a che fare per motivi professionali con pollame, uccelli selvatici o maiali.
Stando all'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici (Swissmedic) il vaccino contro l'A(H1N1) non presentava rischi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS