Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È morto la scorsa notte all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo lo scialpinista svizzero ricoverato ieri dopo essere stato travolto da una slavina a Livigno, in provincia di Sondrio. L'uomo di 34 anni era stato trasferito a Bergamo ieri con l'elicottero del servizio sanitario di emergenza 118 dopo essere stato estratto, ancora vivo ma in grave ipotermia, dalla massa nevosa.

La valanga aveva travolto in tutto quattro sciatori, due svizzeri e due danesi. Oltre all'uomo trasportato a Bergamo, i soccorritori avevano tratto in salvo altre due persone in stato di lieve ipotermia, mentre il quarto sciatore è uscito incolume dalla brutta avventura.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS