Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nella lotta alla radicalizzazione dei giovani islamici e al terrorismo, "la scuola non può fare tutto, ma è un elemento essenziale". Lo ha detto il premier francese Manuel Valls, parlando dopo un vertice interministeriale sul terrorismo in cui sono state discusse tra le altre cose misure per l'educazione ai "valori della Repubblica" e della "laicità" nella pubblica istruzione.

"La laicità deve imporsi dappertutto, perché permette la fraternità e permette a ciascuno di vivere insieme", ha aggiunto Valls, sottolineando che "la scuola deve fabbricare l'uguaglianza per tutti, bisogna lanciare la sua rifondazione".

A tale scopo, il premier ha indetto per il nove febbraio, insieme ai ministri dell'Interno, Bernard Cazeneuve, e dell'Istruzione, Najat Vallaud-Belkacem, una conferenza dedicata agli attori dell'educazione, per elaborare i metodi di insegnamento di valori come il rifiuto di razzismo e discriminazione, l'uguaglianza tra uomo e donna, il rispetto e la laicità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS