Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - A Vancouver arriva domani il consigliere federale e ministro dello sport Ueli Maurer, per i 21esimi Giochi olimpici invernali. Durante una settimana assisterà a diverse competizioni in cui sono impeganti atleti rossocrociati.
Il Dipartimento della difesa, della protezione della popolazione e dello sport (DDPS), in un comunicato, ricorda che un atleta olimpico su 4 ha assolto la scuola reclute per sportivi di élite. 44 dei 149 atleti svizzeri hanno beneficiato nel corso della propria carriera sportiva di misure di sostegno della Confederazione. 31 di essi, tra cui 3 donne, hanno assolto la scuola reclute per sportivi d'élite durante gli scorsi anni.
Sei atleti - gli sciatori di fondo Dario Cologna, Curdin Perl e Eli Tamborina nonché i biatleti Simon Hallenbarter, Thomas Frei e Claudio Böckli - sono impiegati a tempo parziale dell'esercito. Tutti e sei lavorano al 50% come militari a contratto temporaneo con statuto di sportivo d'élite, fa sapere ancora il DDPS.
Inoltre, lo sciatore di fondo Remo Fischer è un impiegato dell'Ufficio federale dello sport (UFSPO) e quattro altri atleti olimpici sono impiegati del Corpo delle guardie di confine. Durante la preparazione ai Giochi 35 atleti svizzeri hanno prestato nell'esercito o nella Protezione civile specifici corsi di ripetizione in vista delle Olimpiadi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS