Navigation

Vaticano: istruzione a parroci, via i tariffari delle Messe

Immagine simbolica KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 luglio 2020 - 12:29
(Keystone-ATS)

La Messa e i sacramenti non possono comportare "un prezzo da pagare", "una tassa da esigere", non si può "dare l'impressione che la celebrazione dei sacramenti, soprattutto la Santissima Eucaristia, e le altre azioni ministeriali possano essere soggette a tariffari".

Lo sottolinea il Vaticano in una Istruzione in cui ridefinisce il ruolo e la configurazione delle parrocchie.

Il parroco comunque è tenuto "a formare i fedeli, affinché ogni membro della comunità si senta responsabilmente e direttamente coinvolto nel sovvenire ai bisogni della Chiesa, attraverso le diverse forme di aiuto e di solidarietà".

La Congregazione per il Clero sottolinea inoltre che "la suddetta sensibilizzazione potrà procedere tanto più efficacemente quanto più i presbiteri da parte loro offriranno esempi 'virtuosi' nell'uso del denaro".

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.