Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

LOSANNA - Nel primo semestre 2010 il gruppo assicurativo Vaudoise ha realizzato un utile netto consolidato di 56,4 milioni di franchi, in crescita dell'1,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il risultato ante imposte si attesta a 72,5 milioni, in progressione del 2,2%.
Il gruppo registra un aumento eccezionale dei premi netti raccolti la cui somma totale si eleva a 1,76 miliardi di franchi, ha comunicato oggi la compagnia, precisando che nel primo semestre dell'anno scorso era di 527,8 milioni.
La straordinaria evoluzione è dovuta principalmente alla filiale nel Liechtenstein ValorLife, rileva la Vaudoise nel comunicato. Sull'andamento degli affari ha avuto un impatto positivo lo scudo fiscale italiano. Molti cittadini facoltosi della Penisola hanno approfittato dell'amnistia e prelevato denaro - ad esempio dalle banche svizzere - per investirli successivamente nel Principato in di prodotti assicurativi legati a investimenti effettuati per conto di sottoscrittori, fiscalmente interessanti.
L'assicuratore, che definisce soddisfacenti i risultati semestrali, conta di iniziare la seconda metà dell'anno in eccellenti condizioni. Avverte tuttavia che la forte crescita dei premi nel ramo vita non si ripeterà nel secondo semestre e si aspetta così un risultato annuale leggermente inferiore a quello registrato nel 2009.
Andamento positivo anche per Vaudoise Vita, che ha incassato premi per 161,4 milioni, contro 79,3 milioni nei primi sei mesi del 2009. Malgrado l'incremento, il risultato tecnico è sceso da 17,8 a 10 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS