Tutte le notizie in breve

Il logo del Gruppo Vaudoise assicurazioni

Keystone/DOMINIC FAVRE

(sda-ats)

Risultati in calo nel 2016 per il Gruppo Vaudoise assicurazioni: la compagnia ha registrato lo scorso anno un utile netto di 124,8 milioni di franchi, in flessione del 3,1% rispetto al 2015.

Il risultato prima delle imposte è a sua volta sceso in un anno da 151,5 milioni a 149,5 milioni di franchi, ha indicato il gruppo assicurativo in una nota odierna.

Non vita

Le assicurazioni non vita hanno generato 876,2 milioni di franchi (829,5 milioni nel 2015), un risultato "nettamente superiore al mercato svizzero", precisa la Vaudoise.

Il settore dei veicoli a motore, il più importante portafoglio della compagnia, ha registrato un incremento del 3,1%, mentre quelli dell'assicurazione infortuni e malattia collettiva hanno realizzato una crescita rispettivamente dell'1,9% e del 14,2%. La combined ratio, ossia il rapporto tra i costi dei sinistri e altre spese rispetto ai premi, è diminuita di 2,2 punti percentuali al 93,4%.

Il gruppo ha beneficiato in particolare dell'acquisizione, nel giugno 2016, della società Animalia SA, specializzata nella copertura malattia e incidenti di cani e gatti. Ciò ha permesso una crescita del 4,1% nell'ambito del patrimonio.

Vita

Meno bene ha fatto il settore dell'assicurazione vita, passato in un anno da 262,7 milioni a 201,7 milioni. "Questo diminuzione si spiega con il freno ai prodotti tradizionali e le deboli possibilità di fornire, in questo settore, prodotti cosiddetti di nuova generazione che rispondano alle aspettative (...) dei clienti", ha spiegato la compagnia.

Il consiglio d'amministrazione proporrà all'assemblea generale ordinaria dell'8 maggio di versare un dividendo per azione nominativa B di 12 franchi, come nei due esercizi precedenti. Anche il dividendo per azione nominativa A rimarrà invariato a 0,20 franchi. Il gruppo riverserà inoltre una parte dell'utile non vita agli assicurati per un totale di 36,5 milioni.

Per l'anno in corso, la Vaudoise rinuncia a fare previsioni dettagliate. La compagnia assicurativa prevede tuttavia uno sviluppo più moderato degli affari non vita rispetto agli anni precedenti. Per quanto riguarda il settore assicurazione vita, il gruppo continuerà a puntare sulla conclusione di nuovi affari.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve