Navigation

VD: Christelle Luisier eletta al Consiglio di Stato

La neoeletta Christelle Luisier KEYSTONE/JEAN-CHRISTOPHE BOTT sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 febbraio 2020 - 16:01
(Keystone-ATS)

Tutto come previsto nel canton Vaud: la PLR Christelle Luisier prenderà il posto al Consiglio di Stato lasciato vacante dalla collega di partito Jacqueline de Quattro, eletta al Consiglio nazionale.

Un secondo turno non sarà necessario, poiché la liberale-radicale ha ottenuto il 55,95% dei voti.

La 45enne sindaca di Payerne era fin da subito sembrata la grande favorita per queste elezioni suppletive. Luisier si è dichiarata "contenta": "Provo un sentimento di gioia e responsabilità", ha detto all'agenzia Keystone-ATS dopo la diffusione dei primi risultati.

Decisamente notevole ad ogni modo anche il risultato della sfidante più atipica, la 19enne Juliette Vernier, designata dal movimento Sciopero del clima tramite un'estrazione a sorte effettuata fra sette interessati. La giovane ecologista ha raccolto un onorevole 22,99%.

La stessa Luisier ha lodato la prestazione di Vernier: "Per me non si tratta di una sorpresa, me l'aspettavo". La campagna "collettiva e tematica" degli ecologisti "è un grande segnale per tutti i partiti e gli eletti", ha sottolineato. Il tema climatico sarà sicuramente parte della sua agenda, ha aggiunto.

Il movimento Sciopero del clima si è dal canto suo detto felice dei voti raccolti, anche se l'obiettivo non era di tipo numerico. "È soprattutto la campagna a essere stata interessante per noi", ha detto a Keystone-ATS un portavoce. Gli ecologisti si dicono fieri di aver "riunito le persone sotto una stessa bandiera", che si basa su un'ecologia radicale e una rottura con il sistema.

Fra gli altri candidati, l'indipendente Guillaume "Toto" Morand - che si è detto dispiaciuto per la bassa affluenza (31,87%) - ha ottenuto l'11,69%, mentre Jean-Marc Vandel del Partito pirata si è fermato al 5,16%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.