Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito socialista vodese (PSV) ha depositato stamani un'iniziativa volta ad estendere la cerchia di coloro che possono pretendere un sussidio per i premi dell'assicurazione malattia. Ne beneficerebbero i nuclei familiari di condizione modesta, che dedicano alle quote malattia più del 10% dei loro introiti.

Firmata da 13'432 persone, la proposta permetterà di alleviare il carico finanziario rappresentato dal costante aumento dei costi sanitari, ha indicato il presidente del PSV Stéphane Montangero. "Le tasche dei vodesi sono ormai vuote", in particolare quelle della classe media, ha aggiunto.

Al momento del lancio dell'iniziativa, i socialisti avevano stimato a circa 30'000 le economie domestiche supplementari - per un totale di 60'000 persone - che potrebbero beneficiare di un sussidio malattia. Il provvedimento rappresenta un costo supplementare di circa 60 milioni di franchi, di cui 40 per il Cantone e 20 per i comuni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS