Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

VD: deragliano 6 vagoni cisterna, traffico ferroviario perturbato

Sei vagoni cisterna di un treno diretto da Basilea a Losanna con a bordo sostanze chimiche pericolose sono deragliati verso le 02.45 nel canton Vaud tra Eclépens e Cossonay, a nordovest del capoluogo.

Non ci sono stati feriti, ma l'incidente ha perturbato notevolmente il traffico ferroviario stamane nella Svizzera romanda. Inoltre sono andate perse 25 tonnellate di acido solforico.

Il treno, comprendente una ventina di vagoni, è uscito per motivi ancora ignoti dai binari vicino al centro di smistamento della Posta a Daillens (VD). Cinque vagoni cisterna si sono rovesciati su un fianco, mentre il sesto è rimasto sulle ruote, ha indicato all'ats Frédéric Revaz, portavoce delle FFS.

Nonostante il pronto intervento di pompieri e altri servizi specializzati, il contenuto (acido solforico ndr.) di uno dei sei vagoni-cisterna è quasi completamente fuoriuscito, ha indicato un responsabile cantonale. Un altro ha invece perso una debole quantità delle 57 tonnellate di soda caustica che trasportava.

"Per la popolazione non vi è stato pericolo", ha affermato Sylvain Rodriguez, funzionario della Direzione generale vodese dell'ambiente, in un incontro con la stampa a Daillens. "Riguardo all'inquinamento delle acque le informazioni sono finora piuttosto rassicuranti", ha aggiunto. Altri tre vagoni contenevano sostanze chimiche, ma non sono emerse perdite importanti.

La zona industriale è stata comunque evacuata. Per contro non sono stati lanciati allarmi nei villaggi della regione, abbastanza distanti.

L'incidente ha peraltro causato grossi danni all'infrastruttura ferroviaria e la linea rimarrà chiusa diversi giorni, hanno indicato le FFS.

Il traffico è rimasto fortemente perturbato stamane in Romandia, in particolare per quanto riguarda i collegamenti TGV tra Losanna e la Francia, dirottati su Ginevra, e quelli della linea Losanna-Neuchâtel ai piedi della catena del Giura: i viaggiatori diretti a Neuchâtel e oltre sono stati dirottati sulla linea Friburgo-Berna. Un servizio di autobus sostitutivi è stato organizzato per il traffico regionale.

Ironia della sorte, non più tardi di giovedì l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) aveva pubblicato un rapporto proprio sul trasporto di merci pericolose. Secondo il documento, le merci pericolose su ferrovia potrebbero causare seri problemi ambientali su 52 dei 3652 km (di cui 440 km della rete BLS) di binari in Svizzera. L'UFT aveva dichiarato che FFS e Confederazione intendono studiare a fondo il problema e, se necessario, adottare contromisure.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.