Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Fondazione Gandur per l'Arte sosterrà finanziariamente la creazione al Politecnico federale di Losanna (EPFL) di una cattedra di ricerca in Umanità numeriche, il cui obiettivo è di valorizzare e studiare il patrimonio artistico utilizzando le tecnologie attuali. Vi sarà immaginata la museografia del futuro.

Oltre a contribuire con un importo di cinque milioni di franchi all'istituzione della cattedra, la Fondazione metterà a disposizione dei ricercatori la propria collezione di opere artistiche dell'Antichità, d'arte moderna e contemporanea e di arti decorative, indica l'EPFL in un comunicato odierno.

Il miliardario all'origine della Fondazione finanzia già in seno al EPFL il progetto "Under One Roof", un edificio firmato dall'architetto giapponese Kengo Kuma, che riunirà sotto un solo tetto un laboratorio di scenografie museali e il Montreux Jazz Lab. La posa della prima pietra, di fronte al Learning Center del Politecnico, è prevista per il 23 febbraio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS