Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il viticoltore vallesano Dominique Giroud è stato condannato dal Ministero pubblico vodese a 180 aliquote giornaliere di 300 franchi l'una - con la condizionale per due anni - per infrazioni alla legge sull'imposta federale diretta. Il negoziante di vini era stato denunciato dall'Amministrazione federale delle contribuzioni.

In un comunicato odierno in cui annuncia la sanzione, il Ministero pubblico precisa che il vallesano è stato condannato "per aver fornito alle autorità fiscali bilanci ingannevoli relativi alla società Giroud Vins SA per i periodi fiscali dal 2005 al 2009".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS