Navigation

Vedova Litvinenko chiede a Mosca 3,5 milioni di risarcimento

Marina Litvinenko, vedova dell'ex 007 Alexander. KEYSTONE/EPA/FACUNDO ARRIZABALAGA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 novembre 2020 - 15:31
(Keystone-ATS)

La vedova di Alexander Litvinenko ha presentato una denuncia contro la Russia alla Corte europea dei diritti umani, chiedendo 3,5 milioni di euro come risarcimento per l'omicidio dell'ex agente segreto, morto a Londra nel 2006 per avvelenamento da radiazioni.

Marina Litvinenko, secondo un'esclusiva del Guardian, chiede inoltre ai giudici di Strasburgo di pronunciarsi sul presunto schema di omicidi e tentati omicidi mirati sulla cui responsabilità sono stati chiamati in causa agenti russi in Europa e in Medio Oriente. Tra gli attacchi elencati ci sono l'avvelenamento del 2018 di Sergei Skripal e sua figlia Yulia a Salisbury.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.