Navigation

Veicoli stradali, ancora in calo le immatricolazioni

Meno auto, meno camion, ma più moto. KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 settembre 2020 - 12:00
(Keystone-ATS)

Immatricolazioni ancora in calo in Svizzera, sulla scia delle incertezza legate alla pandemia di coronavirus: nel mese di agosto sono stati messi in circolazione 24'903 nuovi veicoli, un numero dell'8% inferiore allo stesso mese del 2019.

La flessione è superiore a quella subita in luglio (-2%), ma inferiore a quella di maggio (-38%).

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) - in parte già anticipati dall'associazione degli importatori Auto-Svizzera - sulle strade hanno fatto la loro comparsa 16'165 automobili (-17%), 5011 moto (+38%), 2522 camion e furgoni (-16%), 641 veicoli per il trasporto di persone (+41%), 325 veicoli industriali (-2%) e 239 mezzi agricoli (+16%). A questi vanno poi aggiunti 1481 rimorchi (+7%).

Sull'arco dei primi otto mesi dell'anno le immatricolazioni totali sono state 213'518 (-22%): 142'298 vetture (-30%), 39'643 moto (+13%) e 20'668 camion e furgoni (-22%).

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.