Navigation

Vendite di moto e scooter in flessione nel 2019

Le vendite di moto in Svizzera sono scese l'anno scorso, ma meno rispetto a quelle degli scooter (foto d'archivio) KEYSTONE/ALEXANDRA WEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 gennaio 2020 - 11:53
(Keystone-ATS)

Il mercato delle due ruote motorizzate in Svizzera ha registrato una nuova flessione l'anno scorso: i veicoli venduti sono stati 41'464, in calo del 3,9% rispetto all'anno precedente.

Una particolare contrazione è stata segnata dagli scooter. Lo ha comunicato oggi l'associazione di categoria Motosuisse.

Le vendite di moto sono scese dell'1,2% a 24'254 unità mentre quelle degli scooter sono calate del 7,2% a 16'249, precisa la nota, aggiungendo che gli scooter in particolare di piccola cilindrata hanno sofferto dell'entusiasmo del pubblico per le biciclette elettriche soprattutto nell'ambito urbano.

"Se il mercato degli scooter di 125 cm3 e più resta relativamente stabile, il boom delle bici elettriche rappresenta ormai una seria concorrenza per gli scooter di 50 cm3", indica l'Ufficio svizzero moto e scooter (USMS) in un comunicato. In questo ultimo settore le vendite sono crollate di due terzi (-61,2%) a 711 unità, mentre gli scooter di grossa cilindrata hanno registrato un grande successo con 3500 veicoli venduti (+12,8%).

Per il mercato delle moto di grosse cilindrate invece il pubblico elvetico registra un leggero calo di interesse nelle principali categorie di oltre 1000 cm3 (-5,4%) e dei 751-1000 cm3 (-5,7%), che rappresentano da sole circa il 60% delle vendite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.