Navigation

Vendite natalizie, +10% secondo rilevamenti carte di credito

Facciamoci un selfie. KEYSTONE/ENNIO LEANZA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 13 dicembre 2019 - 17:05
(Keystone-ATS)

I primi segnali delle vendite natalizie in Svizzera sono positivi: il giro d'affari è aumentato del 10% su base annua, stando a un'analisi dei dati delle carte di credito. La crescita del commercio elettronico è stata del 21%, quella dei negozi stazionari del 7%.

Il calcolo è stato effettuato da Swisscard - azienda di proprietà di Credit Suisse e American Express che gestisce 1,5 milioni di carte di credito Mastercard, Visa e American Express - e concerne il periodo che va dall'ultima settimana di novembre alla seconda domenica d'avvento (cioè dal 22 novembre all'8 dicembre). La progressione registrata quest'anno è superiore a quella del 6% osservata nel 2018. In quell'anno l'online aveva segnato +26% e i commercio stazionario +1%.

L'ampliamento dell'attività è stato rilevato anche nel centro di assistenza di Swisscard a Horgen (ZH): nella giornata del Black Friday (28 novembre) la struttura ha dovuto gestire 6000 domande, il 20-40% in più di un normale venerdì. Quale prima azienda del settore l'impresa ha utilizzato un sistema elettronico di riconoscimento della lingua in grado di capire anche lo svizzero tedesco: i clienti hanno potuto parlare descrivendo il loro problema e sono stati poi messi in contatto con l'operatore disponibile più competente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.