Navigation

Venezia: Mose potrà essere in funzione dal 30 giugno

Acqua alta a San Marco KEYSTONE/AP/LUCA BRUNO sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 gennaio 2020 - 15:15
(Keystone-ATS)

I commissari del Consorzio Venezia Nuova hanno comunicato oggi la possibilità di mettere in funzione le paratoie del Mose dal prossimo 30 giugno, in occasione di maree di un certo livello.

Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha spiegato che il cronoprogramma preciso del Mose sarà consegnato agli amministratori in occasione della prossima riunione dei commissari, che dovrebbe tenersi a fine febbraio.

"L'atteggiamento - ha aggiunto Brugnaro - è molto buono. Il Mose è una grande opera per fronteggiare le acque alte, ma non basta: abbiamo parlato di una serie di tematiche, compreso il protocollo fanghi, e abbiamo ribadito l'importanza della continuità dei finanziamenti, a partire da quelli della legge speciale. Quanto al Mose, siamo riusciti a cambiare i termini rispetto all'iniziale impostazione, che prevedeva prima il completamento dell'opera e poi la sperimentazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.