Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tibisay Lucena (foto d'archivio)

Keystone/EPA/DAVID FERNANDEZ

(sda-ats)

Le elezioni per i governatori degli stati e i sindaci venezuelani sono convocate per il prossimo 10 dicembre, ma quelle per l'Assemblea costituente promossa dal presidente Nicolas Maduro si svolgeranno a fine luglio.

Lo ha annunciato oggi la responsabile del Consiglio nazionale elettorale (Cne) venezuelano, Tibisay Lucena.

In un discorso trasmesso a reti unificate, Lucena ha detto che la proposta di riforma costituzionale di Maduro "rappresenta una opportunità per tutti coloro che vogliono la pace e il progresso nel Venezuela".

Secondo i termini della Costituzione venezuelana, le elezioni per governatori e sindaci dovevano svolgersi entro lo scorso dicembre, ma il Cne le aveva già posticipate fino a giugno, giustificando il ritardo per la richiesta di referendum contro Maduro presentata l'anno scorso dall'opposizione, poi annullata dalla Corte suprema per presunte irregolarità.

L'ex candidato presidenziale dell'opposizione, Henrique Capriles, ha respinto le dichiarazioni della responsabile del Cne, in una serie di messaggi su Twitter in cui ha scritto che "il popolo venezuelano non vuole la truffa costituzionale di Maduro e non la accetta", e ha aggiunto che "risulta difficile trovare una faccia tosta che abbia preso tanto in giro il nostro popolo quanto la signora Lucena".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS