Navigation

Venezuela: Chavez, a dicembre lascerò 'retroguardia'

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 settembre 2011 - 18:53
(Keystone-ATS)

Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha annunciato che per dicembre prossimo lascerà la retroguardia e assumerà in pieno le sue funzioni come capo di stato, dopo aver concluso il processo di recupero contro il cancro.

"Dovrei essere alla fine di questa situazione verso la fine di ottobre, novembre, dicembre. Allora uscirò dalla retroguardia, tornando sulla strada, sul campo di battaglia", ha detto il capo di stato in un contatto telefonico con la tv di stato.

Chavez ha ringraziato per la visita di un gruppo di rifugiati fuori dal palazzo de Miraflores. "Il concentramento ha coinciso con l'ora di riabilitazione e terapia. Ho una piccola infezione alla gola - ha spiegato -. Sto bene. Proseguo col trattamento post chemioterapia".

"Sono nella retroguardia, non mi piace stare in questa posizione - ha proseguito il capo di stato - ma è un obbligo. Devo conservare le mie forze e recuperare". Chavez ha inoltre sottolineato: "Sono convalescente, non sono infermo", e dopo aver ricordato che si sono compiuti 80 giorni "da quella operazione che fu molto difficile e complessa" ha concluso ringraziando Dio, Fidel e Raul Castro, e l'esercito di medici cubani-venezuelani che lo stanno curando.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?