Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Venezuela: scontro al vertice fra la Procuratrice Luisa Ortega Diaz (in foto) e la Corte Suprema.

KEYSTONE/AP/ARIANA CUBILLOS

(sda-ats)

Si accende lo scontro al vertice delle istituzioni del Venezuela.

Il Tribunale Supremo di Giustizia (Tsg) ha scelto oggi una nuova vice Procuratrice Generale, dopo aver dichiarato illegittima la designazione effettuata dalla Procuratrice Luisa Ortega Diaz e confermata ieri dall'Assemblea Nazionale, in mano all'opposizione.

La nuova vice Procuratrice, che ha già prestato giuramento davanti all'Alta Corte, è Katherine Nayarith Haringhton Padrón, una ex ministero pubblico considerata vicina a Diosdado Cabello, il numero due del partito del presidente Nicolas Maduro.

Secondo il Tsg, la designazione da parte di Ortega Diaz di Rafael Gonzalez come suo vice è "nulla, irregolare e illegittima", così come il voto di conferma dato ieri dall'Assemblea Nazionale, giacché l'Alta Corte considera il Parlamento in stato di oltraggio, e dunque ne disconosce le decisioni.

La stessa Ortega Diaz è attesa a breve nella sede del Tsg per un'udienza pubblica riguardo alle accuse che le sono state mosse dal deputato chavista Pedro Carreno, in base alle quali l'Alta Corte ha bloccato i beni personali della Procuratrice Generale e le ha proibito di uscire dal Venezuela.

SDA-ATS