Antonio Ledezma, il sindaco di Caracas all'opposizione arrestato nel febbraio scorso e accusato di cospirazione golpista, è stato posto agli arresti domiciliari, dopo un intervento chirurgico.

Ledezma, che da oltre due mesi è rinchiuso in attesa di processo nel carcere militare di Ramo Verde, a nord di Caracas, è stato operato sabato scorso per una ernia inguinale nella clinica di San Roman, e dopo un periodo di osservazione di 72 ore è stato mandato a casa, sotto sorveglianza della polizia.

Sua moglie, Mitzy Capriles, ha confermato su Twitter che il marito "è a casa", aggiungendo che "continueremo a lottare per la sua piena libertà, in un paese giusto e senza prigionieri politici".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.