Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia di Los Angeles ha oggi confermato l'arresto di una persona sospettata della "strage" di Venice Beach, costata ieri la vita a una donna di Bologna. Secondo il L.A. Times si tratta di Nathan Campbell, 35 anni, e la cauzione è stata fissata in un milione di dollari.

Secondo alcuni testimoni, l'auto è piombata sulla passeggiata che costeggia la spiaggia di Venice Beach intorno alle 18:00 di ieri (le tre del mattino in Svizzera), a velocità sostenuta, fino a 100 chilometri orari. Altri parlano invece di una velocità più ridotta.

L'incidente si è verificato vicino all'incrocio con Dudley Avenue, proprio quando la popolare passeggiata era piena di gente: era sabato sera, e spesso d'estate i tramonti sono bellissimi sull'Oceano Pacifico.

La dinamica non è ancora chiara: secondo alcuni testimoni l'auto è precipitata sulla folla dopo che Campbell ne ha perso il controllo, forse per un malore. Altri sostengono che si sia trattato di un atto volontario.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS