La Svizzera dovrebbe uscire dal nucleare nel 2024. Per raggiungere questo obiettivo, i Verdi intendono lanciare un'iniziativa popolare. Il testo è stato sottoposto alla Cancelleria federale per esame preliminare. L'assemblea dei delegati del partito deciderà il 9 aprile.

I Verdi chiedono una disattivazione il più rapida possibile delle centrali più vecchie: quelle di Mühleberg e Beznau. I reattori di Gösgen e Leibstadt dovrebbero essere spenti dopo 40 anni di servizio, ma anche prima se la sicurezza lo impone.

Per il partito ecologista, analogamente a quanto annunciato ieri dai socialisti (che hanno tuttavia fissato la scadenza per l'uscita al 2025), occorre risparmiare energia e rafforzare l'efficienza energetica. Secondo i Verdi, l'abbandono dell'energia nucleare richiede anche una crescita delle energie rinnovabili, con particolare attenzione al fotovoltaico.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.