Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - I Verdi non hanno trovato una posizione comune in merito all'articolo costituzionale concernente la ricerca sull'essere umano, in votazione il prossimo 7 marzo. I delegati, riuniti oggi a Berna, hanno deciso - con 106 voti contro 66 - di lasciare libertà di voto.
Le divisioni riguardano soprattutto la ricerca sulle persone incapaci di discernimento. "Si tratta di prendere posizione per i più deboli", ha detto Pia Hollenstein (SG) che ha tentato di convincere i colleghi a votare no. Il sì alla ricerca sull'essere umano è importante proprio per gli andicappati, sostiene invece Martin Künzler (ZH) contrario ad imporre limiti troppo severi in questo campo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS