Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

A dieci anni dalla loro scissione, Verdi e Verdi liberali (PVL) tentano di riavvicinarsi. Il presidente del PVL Martin Bäumle e il capogruppo dei Verdi alle Camere federali, Balthasar Glättli, si sono espressi a favore di un'alleanza ecologica e intendono elaborare un piano per un seggio in Consiglio federale.

Oggi gli ecologisti sarebbero più legittimati, dal punto di vista numerico, ad avere un seggio in governo, molto più dei due seggi che occupa il PLR, ha affermato il consigliere nazionale zurighese Martin Bäumle alla "SonntagsZeitung". A suo parere un'alleanza tra Verdi e Verdi liberali avrebbe grandi possibilità di riuscita.

Da parte sua il consigliere nazionale Balthasar Glättli (ZH) ha detto che non è stata presa alcuna decisione di presentare all'Assemblea federale una coppia di nomi, uno per i Verdi e l'altro per il PVL, ma ha ammesso: stiamo trattando, per riuscire a individuare come le forze ecologiste possano riunirsi per far valere con successo la loro ambizione e ottenere un seggio in Consiglio federale.

Il riavvicinamento tra le due formazioni politiche è stato concordato dai presidenti dei partiti e dai capigruppo in parlamento. Le nostre relazioni si vanno normalizzando, ha dichiarato Balthasar Glättli, e nel 2015 "i nostri due partiti porteranno avanti insieme una campagna elettorale sulla tassa ecologica", sebbene grandi differenze sussistano, ad esempio in materia di asilo e socialità.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS