Navigation

Verdi e Verdi liberali vogliono cambiare il Consiglio federale

Regula Rytz e Jürg Grossen vogliono cambiare formula magica KEYSTONE/THOMAS DELLEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 ottobre 2019 - 08:30
(Keystone-ATS)

Verdi e Verdi liberali mettono in discussione la formula magica del Consiglio federale. I rispettivi presidenti Regula Rytz e Jürg Grossen hanno dichiarato al "Blick" che la composizione del governo deve essere verificata.

"La popolazione ha spostato il Parlamento dal centro-destra al centro-sinistra. (...) Questo deve avere conseguenze anche sull'esecutivo", ha detto Rytz al quotidiano. "Serve una nuova formula magica".

Concretamente i due partiti più forti dovrebbero essere rappresentati da due consiglieri federali e le tre formazioni seguenti ognuno da un ministro, ha spiegato la Verde. "Escluderci dal governo non rispecchierebbe la volontà popolare", ha affermato.

Grossen si aspetta che gli altri partiti si dimostrino aperti alla discussione. "Quali Verdi liberali non abbiamo aspirazioni ad un nostro seggio in Consiglio federale", ma la popolazione ha mostrato chiaramente in quale direzione vuole andare.

Per concludere, Rytz ha poi dichiarato che sui temi ecologici non intende attendere troppo: "farò in modo che i vertici di tutti i partiti possano incontrare esperti del settore, in modo da poter sentire chiaramente cosa c'è in gioco se perdiamo tempo", ha spiegato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.