Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Verdi vogliono quattro seggi supplementari in Consiglio nazionale

La consigliera nazionale Regula Rytz

KEYSTONE/PETER SCHNEIDER

(sda-ats)

I Verdi, che attualmente dispongono di 11 seggi in Consiglio nazionale, puntano a conquistarne almeno altri quattro nelle prossimi elezioni federali in programma nell'autunno del 2019.

Lo afferma, in un'intervista alla "Neue Zürcher Zeitung", la deputata bernese Regula Rytz, secondo la quale l'obiettivo è realizzabile, visti i successi ottenuti dagli ecologisti nelle elezioni cantonali degli ultimi tre anni. Nelle elezioni federali del 2015 il partito aveva perso 4 seggi con una percentuale di consensi del 7%, che la Rytz vorrebbe ora vedere salire al 9%.

I Verdi guardano anche al seggio del PPD in Consiglio federale: "se i quattro partiti più forti devono essere rappresentati in governo, uno dei essi nel 2019 potrebbe essere quello dei Verdi". "Se il PPD continua a perder elettori e i Verdi ne guadagnano, per il PPD sarà difficile difendere le posizioni", afferma la consigliera nazionale.

Regula Rytz nell'intervista giudica in modo critico le dimissioni anticipate dei consiglieri federali Johann Schneider-Ammann (PLR) e Doris Leuthard (PPD) a un anno dalle elezioni. Si tratta di manovre discutibili sul piano democratico che rispondono a logiche partitiche volte a congelare i rapporti di forza in Consiglio federale.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.