Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Verso chiusura accordo fiscale Italia-Svizzera, conferme a Roma

Si avvicina la firma dell'accordo fiscale Italia-Svizzera: lo confermano non meglio precisate "fonti di governo" a Roma citate questa sera dall'agenzia stampa Ansa. L'accordo, hanno indicato le fonti, dovrebbe essere siglato già intorno al 15 gennaio, mentre la firma ufficiale dovrebbe invece arrivare all'inizio di febbraio.

Secondo le fonti ci sarebbero ancora dettagli da limare ma - si assicura - "siamo vicini a chiudere".

In ogni caso - si precisa a Roma - il processo sarà chiuso entro l'inizio di marzo, termine fissato dal provvedimento sul rientro dei capitali per i Paesi della 'black list' per siglare accordi fiscali con l'Italia ed essere così considerati Paesi della 'white list' ai fini dell'emersione dei fondi illegalmente nascosti oltreconfine (chi proviene da Paesi blacklist, secondo le nuove norme, paga di più per rimettersi in regola).

Lunedì il presidente della Commissione di politica estera del Consiglio nazionale Carlo Sommaruga (PS/GE) - in visita nella città eterna - aveva indicato sul suo conto twitter che tra Roma e Berna è stata raggiunta un'intesa riguardante la revisione dell'accordo di doppia imposizione e le modalità per lo scambio automatico di informazioni. Ieri Mario Tuor, portavoce della Segreteria di Stato per le questioni finanziarie internazionali (SFI), si è dal canto suo detto fiducioso sulla firma di un accordo complessivo tra i due paesi entro la fine di febbraio. Ha tuttavia precisato che - contrariamente a quanto indicato da Sommaruga - l'intesa non è ancora stata parafata.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.