Il capitano ed il capomacchina del battello da escursione affondato giovedì scorso nella baia di Ha Long, in Vietnam, sono stati incolpati per non aver rispettato le norme di sicurezza. Lo rendono noto le autorità locali.

Nell'incidente avevano perso la vita dodici persone, tra le quali uno svizzero.

Nguyen Van Minh, 22 anni, e Do Van Thang, 27 anni, arrestati sabato con l'accusa di aver violato le regole di sicurezza del trasporto marittimo, dovranno scontare diversi anni di prigione, scrive l'agenzia di stampa italiana Ansa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.