Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Vietnam ha nominato per la prima volta una donna alla guida dell'Assemblea Nazionale, il quarto ruolo più influente del Paese. La prescelta è Nguyen Thi Kim Ngan, veterana della politica e del Partito comunista, eletta con il 95,5% dei voti dei 500 parlamentari.

"Prometto la mia assoluta lealtà alla nazione, al popolo e alla costituzione", ha assicurato Ngan, ringraziando l'Assemblea per la scelta. Originaria della provincia meridionale di Bien Tre, la 61enne era stata selezionata come candidata unica a gennaio durante il congresso quinquennale del partito comunista, segnato quest'anno da faide interne.

Il leader comunista, Nguyen Phu Trong, ha ottenuto la rielezione, con la vittoria della vecchia guardia nei confronti del premier riformista, Nguyen Tan Dung, che lascerà l'incarico la prossima settimana. Al suo posto, si attende l'arrivo di Nguyen Xuan Phuc, attuale vice premier. Sabato, inoltre, verrà eletto il nuovo presidente, probabilmente Tran Dai Quang, generale della polizia che ha scalato i gradini gerarchici come potente ministro della Pubblica Sicurezza.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS