Navigation

Violenza sessuale: 6 anni di carcere

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 aprile 2012 - 16:25
(Keystone-ATS)

Un macedone di 32 anni, riconosciuto colpevole di violenza sessuale, è stato condannato in contumacia a sei anni di carcere dal tribunale cantonale di San Gallo, che ha aumentato di un anno la pena pronunciata nel 2010 in prima istanza.

A un suo complice, pure macedone, sono stati inflitti quattro anni di prigione. I due dovranno inoltre versare un risarcimento complessivo di 25 mila franchi.

I fatti risalgono al maggio 2007, quando i due condannati avevano proposto alla loro vittima - allora 39enne - di riaccompagnarla a casa in auto, per poi violentarla ripetutamente in un parcheggio. Nella vettura vi erano altri due uomini, che non hanno partecipato allo stupro e sono quindi stati prosciolti. I quattro, tutti sposati, hanno sempre negato qualsiasi responsabilità, sostenendo che la donna era consenziente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?