Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 200 persone hanno partecipato oggi a Ginevra una "marcia delle sgualdrine" ("slutwalk"), una dimostrazione volta ad attirare l'attenzione contro la violenza sessuale di cui sono vittime le donne. Un quarto dei manifestanti era costituito da uomini.

Nella sfilata sono stati scanditi slogan come "Quando una donna dice no non vuol dire sì" e "Violenza contro una, violenza contro tutte". Una parte delle dimostranti era vestita in modo provocante.

L'appello a mobilitarsi è giunto dal collettivo Slutwalk Svizzera. La prima marcia di questo tipo si è svolta in Canada nell'aprile 2011, sull'onda delle proteste seguite alle dichiarazioni di un agente di polizia, che nel gennaio precedente aveva suggerito alle donne, per evitare di essere vittime di violenze, di non vestirsi come sgualdrine.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS