Navigation

Virus: Cina, bilancio 213 morti e 2'000 nuovi casi

Addetti alle pompe funebri si disinfettano dopo funerale di una vittima nello Wuhan KEYSTONE/AP/MAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2020 - 07:15
(Keystone-ATS)

E' di 213 morti e 2'000 nuovi casi di infezioni confermate in Cina il bilancio dell'epidemia di coronavirus.

Lo rende noto la Commissione sanitaria nazionale (Nhc) cinese, specificando che 42 delle 43 nuove vittime sono state registrate nella provincia dell'Hubei da dove è iniziato il contagio.

Gli ultimi dati dell'Nhc segnalano una stabile crescita in Cina di decessi e di nuovi casi, malgrado la stretta delle regole sulla quarantena imposta una settimana fa nell'Hubei e alla sua capitale Wuhan, focolaio dell'epidemia.

I nuovi contagi accertati solo ieri si sono attestati a 1'982, portando il totale a ridosso delle 10'000 unità, a quota 9'692, quando le persone tenute sotto osservazione sono circa 102'000 a causa di possibili sintomi della misteriosa polmonite.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.