Navigation

Virus: due casi a Roma, sbarco a Civitavecchia

Primi due casi accertati di coronavirus in Italia KEYSTONE/EPA/LB sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 31 gennaio 2020 - 09:39
(Keystone-ATS)

Il coronavirus è arrivato ufficialmente anche in Italia. Positiva ai test una coppia di turisti cinesi ora ricoverata a Roma.

Provenienti da Wuhan, erano atterrati a Milano il 23 gennaio e avevano fatto alcune tappe intermedie prima di arrivare 4 giorni fa in un hotel della capitale italiana.

Un caso sospetto anche in Veneto: un minore del Trevigiano rientrato da un viaggio in territorio cinese. Il premier italiano Giuseppe Conte, intanto, annuncia la chiusura del traffico aereo da e per la Cina. Alle 10.00 è previsto un Consiglio dei ministri sulle misure per affrontare il virus.

Nel frattempo gli ultimi voli previsti in arrivo dalla Cina e in"'schedule" prima della chiusura del traffico da e per il Paese sono atterrati all'aeroporto internazionale di Malpensa. Si tratta di due voli di Air China in arrivo da Pechino e Shangai e uno della Cathay Pacific. Controllati i passeggeri. Stanno sbarcando nel frattempo dalla Costa Smeralda ormeggiata al porto di Civitavecchia i 1143 passeggeri che avrebbero dovuto scendere ieri e che sono rimasti bloccati a bordo per il sospetto caso di Coronavirus, poi rientrato.

"A bordo c'è stata la massima tranquillità e hanno gestito le cose bene", racconta Filippo Rossi, un uomo di Monterotondo, in provincia di Roma, che è stato tra i primi a lasciare la nave. Fra i passeggeri erano presenti tra l'altro anche 63 cittadini svizzeri, ha precisato ieri all'agenzia Keystone-ATS il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE), confermando informazioni di diversi media.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.