Navigation

Virus cinese: Cina, finora 1440 i casi sotto osservazione

Le persone esaminate per un sospetto di contagio con il coronavirus in Cina sono 1441: 779 sono risultate negative ai test le altre restano sotto osservazione. KEYSTONE/AP/MAS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 23 gennaio 2020 - 14:47
(Keystone-ATS)

Le persone esaminate per un sospetto di contagio con il coronavirus in Cina sono 1441: 779 sono risultate negative ai test le altre 662 restano sotto osservazione.

Lo ha reso noto la commissione sanitaria di Wuhan nell'ultimo aggiornamento sull'emergenza, precisando che il numero delle persone sotto osservazione è salito di 260 unità.

Secondo quanto riporta Sky News citando le autorità locali, le vittime del coronavirus in Cina sono arrivate a 25 mentre i casi di contagio sono 616.

Il ministero dell'Industria e delle Tecnologie dell'Informazione sta intanto lavorando con le autorità locali per accelerare la produzione di mascherine, la cui domanda in questi giorni è esplosa.

Dopo Wuhan e Huanggang, anche in un'altra città nella regione cinese dello Hubei, focolaio del coronavirus, sono scattate misure di sicurezza per evitare lo spostamento delle persone e la possibilità di diffusione del coronavirus. A Ezhou, cittadina da 1,1 milioni di abitanti, le autorità hanno deciso stamattina di bloccare "temporaneamente" il traffico dei treni.

Intanto la città di Pechino e la regione semi-autonoma di Macao hanno annullato i festeggiamenti per il Capodanno cinese a causa del coronavirus.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.