Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Migliora il primo e sinora unico paziente americano colpito dal virus Mers: l'uomo di 60 anni - la cui identità viene tenuta riservata - è in cura dallo scorso 28 aprile nell'ospedale di Munster in Indiana e potrebbe tornare a casa presto.

"Sta migliorando di giorno in giorno, non ha più bisogno dell'ossigeno e mangia", hanno fatto sapere i medici che lo seguono, osservando che comunque anche a casa, il paziente continuerà essere tenuto in isolamento, per precauzione.

Contagiato con il misterioso virus proveniente dal Medio Oriente proprio di ritorno da un viaggio in Arabia Saudita, il paziente sembra non avere infettato nessun altro.

Gli esperti stanno ancora contattando un centinaio di persone che sarebbero state vicino al paziente prima che si ammalasse, ma - hanno fatto sapere i dirigenti dell'ospedale dell'Indiana - "i test condotti sinora sono risultati tutti negativi".

SDA-ATS