Navigation

Von der Leyen apre a Coronabonds, se servono li useremo

Al vaglio tutte le misure. KEYSTONE/EPA/STEPHANIE LECOCQ sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2020 - 13:58
(Keystone-ATS)

La presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen, apre ai Coronabonds, vale a dire a obbligazioni comuni dell'Eurozona per far fronte all'epidemia di coronavirus.

"Stiamo guardando a tutti gli strumenti e qualunque aiuto verrà utilizzato", ha detto von der Leyen in un'intervista alla radio Deutschlandfunk. Si tratta di per mitigare le conseguenze economiche dell'epidemia. "Questo vale anche per i Coronabonds, se aiutano e se sono correttamente strutturati, saranno usati", ha detto.

"La Commissione ha già presentato una strategia per gestire la crisi", e "a breve proporrà l'attivazione della clausola di salvaguardia del Patto di Stabilità che è stata accolta con favore dai leader".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.