Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Rispetto al resto dell'Europa, l'aumento di domande d'asilo in Svizzera è stato finora moderato. La quota di richieste depositate nella Confederazione in confronto al totale di domande registrate nel continente non è mai stata così bassa da 15 anni a questa parte.

Lo ha detto la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga ai vertici dei partiti di governo in occasione dei consueti colloqui pre-sessione di Casa von Wattenwyl.

Alcuni rappresentanti dei partiti, afferma un comunicato della Cancelleria federale, "hanno espresso dubbi riguardo al fatto che i cittadini eritrei abbiano diritto all'asilo". I presidenti di UDC, PBD, PPD, PLR e PS hanno inoltre chiesto "che l'attuale legislazione sull'asilo sia applicata in modo coerente".

All'incontro ha partecipato anche la consigliera federale Widmer-Schlumpf. La ministra delle finanze ha ricordato che a causa della debole evoluzione delle entrate e delle incertezze congiunturali dovute all'apprezzamento del franco, nel preventivo 2016 sono state inserite sostanziali misure di risparmio. Il cosiddetto Programma di stabilizzazione per il periodo 2017-2019 verrà da parte sua inviato in consultazione in novembre.

Il vicepresidente del Consiglio federale Johann Schneider-Ammann ha invece espresso le sue preoccupazioni in merito alla situazione economica della Svizzera. Per il ministro dell'economia non vi è tuttavia da temere "che l'intera economia nazionale sprofondi in una grave crisi".

A Casa von Wattenwyl si è anche discusso del programma di legislatura del Consiglio federale. Stando al comunicato "si sono registrati pareri discordi per quanto concerne la misura dell'impegno internazionale della Svizzera, e più in particolare riguardo alla necessità di attribuire maggiore importanza alla neutralità".

Ultimo tema affrontato oggi, l'attuazione dell'articolo costituzionale sull'immigrazione, approvato da popolo e cantoni il 9 febbraio 2014. Sommaruga ha informato i partiti sullo stato di avanzamento della seconda fase di consultazioni con l'UE.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS