Navigation

Votazioni 11 marzo: GastroSuisse raccomanda due "no"

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 gennaio 2012 - 10:19
(Keystone-ATS)

GastroSuisse respinge l'iniziativa popolare "Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie" in votazione l'11 marzo. La federazione degli esercenti albergatori ritiene il testo troppo rigido. Per l'associazione la soluzione alla questione è la nuova legge sulla pianificazione del territorio approvata lo scorso anno.

GastroSuisse è pure contraria all'iniziativa popolare "6 settimane di vacanza per tutti". Questa proposta "mette in pericolo la produttività economica della Svizzera", afferma una nota. Molte piccole e medie imprese nel settore alberghiero e della ristorazione, che già subiscono le conseguenze del franco forte, non potrebbero sopportarne le conseguenze, in particolare l'aumento delle spese causate dall'assunzione di nuovo personale per compensare le assenze dal lavoro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?