Navigation

Votazioni 28 novembre: stranieri criminali, 60% per iniziativa UDC

Questo contenuto è stato pubblicato il 17 ottobre 2010 - 09:33
(Keystone-ATS)

BERNA - Se gli Svizzeri avessero votato oggi, l'iniziativa dell'UDC per il rinvio dei criminali stranieri sarebbe stata approvata col 61,5% dei voti. Lo indica un sondaggio pubblicato oggi dalla "SonntagsZeitung". L'indagine è stata realizzata dal 14 al 16 ottobre su un campione di 1011 persone. Il tasso d'errore non è precisato.
Il testo dell'UDC viene respinto dal 30% delle persone interrogate, mentre l'8% ha dichiarato di non avere ancora un opinione in materia. Il domenicale prevede che il sostegno all'iniziativa UDC dovrebbe diminuire a mano a mano che ci si avvicina alla scadenza elettorale fissata per il 28 di novembre. Tuttavia, il sostegno alla proposta democentrista dovrebbe sempre raccogliere una maggioranza di preferenze.
Il controprogetto diretto elaborato dal parlamento e che prevede un inasprimento in materia di rinvii di stranieri criminali ha raccolto il sostegno del 46,3% delle persone interrogate. Il 37,2% invece lo respinge. Secondo il giornale, tenuto conto degli incerti, un sì a questo oggetto è ancora possibile.
In caso di doppio sì alle urne, alla domanda supplementare che permette di scegliere tra l'iniziativa o il controprogetto, il testo dell'UDC raccoglierebbe il 46% delle preferenze e il controprogetto il 45%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.